+39 080 8769072   info@apuliaplants.it

PIANTE ESTERNO PERENNI

Questo arbusto o piccolo albero a foglia caduca originario dell’Asia può raggiungere i 7-10 metri di altezza. Il fusto è eretto e sottile, e spesso la pianta sviluppa più tronchi paralleli con corteccia chiara. In estate la lagerstroemia indica produce all’apice dei rami lunghe pannocchie di fiori di colore bianco, rosato o lilla. Questi piccoli alberi sono molto diffusi tanto nei giardini quanto nelle alberature stradali.

 

La Lithodora è una pianta tappezzante sempreverde originaria delle zone dell’Europa Mediterranea e appartiene alla famiglia delle Boraginaceae. Presenta piccole foglie appuntite di colore verde acceso con una evidente venatura longitudinale centrale e ricoperti da una lieve peluria. Produce piccoli fiori tubolari a cinque petali dal tipico colore blu intenso cha la rendono una pianta ideale per colorare d’azzurro aiuole e angoli di giardino.

Il Lotus è un genere di piante erbacee della famiglia delle Fabacee (o Leguminose), che comprende oltre un centinaio di specie. Le specie del genere Lotus sono quasi tutte erbe perenni. Tipicamente hanno foglie composte trifoliate, alla cui base sono presenti due grosse stipole, che producono l’impressione di foglie composte da cinque foglioline anziché tre, com’è in realtà. Alcune specie, peraltro, hanno veramente foglie composte da più di tre foglioline (imparipennate), fino a una quindicina. I fiori, irregolari, con tipica corolla papilionacea, sono quasi sempre gialli, ma possono avere sfumature rosse. Sono raccolti in piccole infiorescenze composte da 3-10 fiori. Il frutto è un legume.

Appartenente alla famiglia delle Aizoacee, originario dell’Africa meridionale, il Mesembryanthemum è una pianta perenne succulenta che produce fiori variamente colorati, simili a piccole margherite. Le foglie robuste e carnose contengono, invece, una linfa molto viscosa che conferisce alla pianta un aspetto molto resistente e compatto.

Ozothamnus è un genere di piante che si trovano in Australia, Nuova Zelanda e Nuova Caledonia. Il suo nome comune di rosmarino eterno, è una specie di pianta della famiglia delle margherite. E’ un cespuglio sempreverde dal portamento espanso, formato da numerosi rami alla base (fogliame aromatico) di piccole dimensioni e di colore verde scuro, simili a quelle del rosmarino con una fioritura di colore rosa che avviene in tarda estate.

E’ un genere di piante della famiglia Passifloraceae che comprende circa 530 specie di piante erbacee perenni ed annuali, arbusti dal portamento rampicante e lianoso, arbusti e alberelli. Viene chiamato Fiore della Passione originarie delle grandi foreste pluviali dell’America meridionale o dell’Asia e dell’Australia. Il suo nome deriva dal latino passio che significa passione e flos che significa fiore, quindi Fiore della passione o passiflora.

Pæonia è l’unico genere della famiglia delle Peoniacee e comprende numerose specie sia erbacee perenni anche con radici tuberose alte fino a 1 m, che arbustive a foglia caduca alte fino a 2 m, con coloratissime e profumate fioriture che sbocciano poco più di tre mesi l’anno, da metà aprile alla fine di luglio. Il fiore della peonia, con la sua ricchezza di petali, è simbolo di prosperità e buon auspicio.

Questo arbusto australiano che può raggiungere il metro di altezza predilige i terreni sabbiosi. Sulle estremità dei numerosi rami sottili compaiono i fiori bianco-rosa. Preferisce posizioni soleggiate, ma non teme il freddo. La fioritura prolungata nel corso della bella stagione inizia in marzo.

È nota nelle diverse regioni con diversa denominazione: in italiano come porcellana, procaccia, purselana (Liguria), erba grassa (Lombardia), barzellana (Sardegna). Era conosciuta come pianta medicinale già nell’antico Egitto e le sue origini sono probabilmente asiatiche. Ha fusti rossastri, carnosi, molto ramificati, e portamento prostrato, che la rende un’ottima pianta tappezzante: da giugno fino primi freddi autunnali sull’apice dei rami sbocciano numerosi fiori a rosellina, con i petali dall’aspetto stropicciato, che si chiudono con il buio. necessita di esposizioni soleggiate ed innaffiature regolari

La portulaca, detta anche porcellana o porcacchia, è una pianta appartenente alla famiglia Portulacaceae e al genere Portulaca. Commestibile, viene usata in cucina fin dall’antichità. Essa è caratterizzata da boccioli colorati e particolarmente decorativi, la Portulaca comprende circa 200 specie diverse. I fiori hanno petali dall’aspetto stropicciato e possono essere di vari colori.

Bellissimo arbusto sempreverde, originario della Cina: si tratta di una pianta a crescita lenta, dal fogliame lucido e coriaceo da coltivare preferibilmente in piena terra; per tutta la primavera all’apice dei rami sbocciano numerosi piccoli fiori a stella rosa o bianco. Posizionare in luogo ben luminoso, al sole o a mezz’ombra; amano un terreno ricco e fertile. Soffre per eccessiva umidità. Sopporta abbastanza bene sia la siccità che il gelo, e può permanere in giardino anche se le temperature scendono al di sotto dei -10 -15°C.

E’ riconosciuta da sempre come la regina dei fiori, dai moltissimi significati in base alle tradizioni locali e ai colori del fiore. La pianta di Rosa appartiene alla famiglia delle Rosaceae ed è originaria delle zone temperate di Europa e Asia (la varietà “Kordana” o “mini” proviene dalla Cina). E’ un arbusto spinoso dal portamento eretto (ma può essere anche coltivata come rampicante con l’ausilio di spalliere o piramidi) che presenta piccole foglie seghettate di colore verde scuro e produce il caratteristico fiore dai molti petali vellutati e dai colori brillanti, bianco, giallo, arancio, rosa, rosso, screziato. In molte varietà i fiori sono profumati, la varietà “Kordana” si distingue, invece, per i fiori leggermente più piccoli, ma per la fioritura molto più abbondante e duratura rispetto alle altre cultivar. Per le sue caratteristiche, oltre che come pianta ornamentale, il fiore di Rosa viene anche impiegato essiccato per produrre infusi ed oli essenziali utilizzati in cosmesi.

La Rudbeckia è una pianta perenne originaria del Nord America, ormai diffusa anche alle nostre latitudini e nelle regioni boreali del Mondo. Generalmente i colori sono rosso o arancione, screziato o bicolore. Le varietà più piccole (fino a 20 cm) sono quelle più adatte alla coltivazione in vaso. Nel linguaggio dei fiori, questa pianta simboleggia la longevità.

La Rudbeckia è una pianta perenne originaria del Nord America, ormai diffusa anche alle nostre latitudini e nelle regioni boreali del Mondo. Generalmente i colori sono rosso o arancione, screziato o bicolore. Le varietà più piccole (fino a 20 cm) sono quelle più adatte alla coltivazione in vaso. Nel linguaggio dei fiori, questa pianta simboleggia la longevità.

Appartiene alla famiglia delle Saxifragaceae ed è originaria delle regioni artiche temperate. La Saxifraga Arendsii è una pianta erbacea tappezzante e perenne caratterizzata da piccole foglie allungate di colore verde intenso tra cui spuntano sottili steli che portano fiori molto resistenti a forma di stella appiattiti di colore rosso (esiste anche una varietà a fiore bianco e con foglioline più chiare, “Saxifraga Paniculata”). E’ una pianta ideale per essere coltivata nei giardini rocciosi, avendo radici in grado di attecchire anche tra le pietre.

Le piante succulente riescono ad assorbire l’acqua, quando piove in abbondanza, e poi la tengono al loro interno in modo da resistere anche nei periodi di siccità. Essendo piante adattate a vivere in condizioni di aridità, visto che sanno assorbire l’acqua e tenere le riserve, le piante succulente non hanno bisogno di molta pioggia, anzi, troppa può disturbarle. Non teniamole sotto il sole ma in un posto illuminato, in un terreno ben drenato.