+39 080 8769072   info@apuliaplants.it

PIANTE ESTERNO STAGIONALI

Strette parenti delle Petunie, le Calibrachoa regalano fiori molto simili, seppur più piccoli e dalla crescita più compatta: per questo motivo sono note anche come petunie nane. Facili e resistenti, non si ammalano quasi mai e al contrario delle petune resistono bene alle piogge e al vento. Inoltre una posizione ben soleggiata favorisce la crescita e la fioritura: questa infatti inizia già da metà aprile, quando le giornate oramai sono lunghe e garantiscono molte ore di luce.

Appartiene alla famiglia delle Campanulaceae ed è originaria dell’Europa, nord America e Asia. La varietà “Appeal” della Campanula si caratterizza per il suo portamento eretto (quasi una piramide naturale dovuta alla ramificazione dal basso), per le foglie dure e ruvide di colore verde chiaro e per i suoi fiori giganti a forma di campanello blu o rosa, raccolti in gruppi fino a riempire l’intero stelo. E’ meno rustica della Campanula classica e richiede minori annaffiature, ma temperature leggermente superiori.

Appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae ed è originario dell’Asia. Come tutti i Dianthus è una pianta perenne, ma si distinge per le foglie più sottili e di colore più chiaro e per i fiori dentellati ed esclusivamente rosa che sbocciano continuamente fino alla fine dell’estate.

Pianta particolarmente rustica, la Fucsia appartenente alla famiglia delle Onagraceae ed è originaria dell’America centrale e meridionale. Ha foglie ovali di colore verde intenso e produce splendidi fiori a calice rosso e petali bianco e viola, raggruppati in ciuffi di tre o quattro. Alcune varietà producono bacche, simili a ciliege, rosso scuro e commestibili.

Il garofano è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae e ha una provenienza incerta. Si ipotizza nasca nelle regioni del Mediterraneo, ma si conoscono moltissime varietà originarie dell’Asia e dell’Africa. Cespuglio dalle foglie strette e allungate di colore verde/grigio, produce i caratteristici fiori a cinque petali, singoli o a mazzetto, dalle sembianze più disparate, a seconda della varietà. Tra le piante più diffuse e coltivate al mondo, il fiore di garofano, tipicamente increspato e variamente colorato (rosso, rosa, bianco, giallo, violetto, screziato, e molti altri) ha assunto diversi significati nel simbolismo popolare nei diversi Paesi.  Grazie al suo profumo delicato è inoltre impiegato, una volta essiccato, per realizzare pout-pourri.

La Gazania è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae ed è originaria delle regioni dell’Africa meridionale. Presenta un cespuglio di foglie verde scuro, talvolta argentate, e produce un caratteristico fiore simile a una margherita gigante dai colori vivaci, giallo, arancio o rosa, con delle sfumature più scure sui petali (varietà “Big Kiss”). Una particolarità della Gazania è che i fiori si chiudono ogni notte e si riaprono durante il giorno successivo.

Il girasole appartiene alla famiglia delle Asteraceae, è originario dell’America centro-meridionale (Perù e Messico), ed è diffuso in Europa sin dal medioevo. Questa pianta, che deve il suo nome al caratteristico comportamento eliotropico in cui l’inflorescenza è sempre orientata verso il sole, presenta un lungo fusto robusto con foglie ampie e rugose e fiori a capolino giganti con petali gialli e disco scuro. Oltre che come pianta ornamentale è noto il suo impiego per la produzione di olio vegetale dai suoi semi.

Il lisianthus (o eustoma), è una pianta giovane: scoperta negli USA nel XIX secolo, trasportata in Europa ad inizi ’900. Appartenente alla famiglia delle Gentianaceae è una pianta erbacea coltivata a scopo ornamentale in vaso e per il commercio dei fiori recisi molto apprezzati per il loro design semplice ed elegante; caratterizzata da una crescita lenta, fiorisce durante tutta l’estate.

Pachystachys è un genere di 12 specie di piante da fiore della famiglia Acanthaceae, originaria della foresta pluviale dei Caraibi e dell’America centro-meridionale. Sono piante perenni e arbusti sempreverdi con foglie di colore verde scuro, rugose, di forma lanceolata. Verso la fine dell’inverno agli apici dei fusti crescono particolari pannocchie di brattee gialle, tra cui sbocciano fiori tubolari, di colore bianco o crema. Pianta dalla fioritura molto decorativa, viene utilizzata in genere come pianta da appartamento, anche se è possibile porla a dimora in giardino, coltivandola come pianta annuale.

Pianta originaria dell’Africa e del Medio Oriente, la pentas lanceolata è molto diffusa in coltivazione. È una pianta perenne, che fiorisce per un lungo periodo di tempo nelle giuste condizioni climatiche; se il caldo è sufficiente comincia a fiorire a fine inverno e la fioritura si protrae sino all’autunno. Come accade per altre piante, la pentas è molto adatta al giardino delle farfalle, ovvero la sua fioritura attira numerose farfalle, api ed altri insetti utili. Predilige posizioni soleggiate, resiste bene al caldo. Richiede innaffiature regolari.

La potunia (dalla fusione delle parole vaso, in inglese “pot” e “petunia”) è un ibrido nato in Germania dalla recente sperimentazione botanica sulla più comune petunia. Con la “madre” condivide pertanto l’origine geografica Centro e Sud americana e l’appartenenza alla famiglia delle Solanacee. Si differenzia, però, per il portamento decisamente più compatto e arrotondato, per la fioritura molto più abbondante e per i moltissimi colori, più intensi e in alcuni casi sfumati, dei suoi caratteristici fiori a trombetta. Anche le foglie, pelose e leggermente appiccicose come nelle petunie, si distinguono per essere profumate.

Pachystachys è un genere di 12 specie di piante da fiore della famiglia Acanthaceae, originaria della foresta pluviale dei Caraibi e dell’America centrale e meridionale. Sono piante perenni e arbusti sempreverdi.di colore verde scuro, rugose, di forma lanceolata. Verso la fine dell’inverno agli apici dei fusti producono particolari pannocchie di brattee gialle, tra cui sbocciano fiori tubolari, di colore bianco o crema( Pianta dalla fioritura molto decorativa) e viene utilizzata in genere come pianta da appartamento, anche se è possibile porla a dimora in giardino, coltivandola come pianta annuale.

Al genere sunpatiens appartengono circa 700 specie di piante annuali e perenni originarie dell’Africa e dell’Asia; esistono numerose varietà, ibride e non, con fiori striati, bicolori ed anche doppi. Tra questi vi è l’Impatiens Nuova Guinea, una varietà molto vigorosa, con grandi foglie allungate, di colore verde scuro e fiori di dimensioni medie.

La Surfinia è un ibrido nato in Giappone dalla sperimentazione botanica sulla più comune Petunia. Della “madre” condivide, pertanto, l’origine geografica Centro e Sud americana e l’appartenenza alla famiglia delle Solanacee. Si differenzia, però, per il portamento ricadente e per le dimensioni molto più grandi dei fiori e per i colori più intensi. Il fogliame è comunque ricoperto di peluria e leggermente appiccicoso e la caratteristica inflorescenza a trombetta sboccia solo alle estremità dei rami pendenti.

La Vinca (o Pervinca) è una pianta erbacea perenne originaria dell’Europa (molto diffusa proprio in Italia) e appartiene alla famiglia delle Apocynaceae. Può essere coltivata sia a portamento eretto, che ricadente (Vinca c.d. “Mediterranea”, a dimora in basket) e ha un folto cespuglio di foglie ovali allungate di colore verde lucido. Produce moltissimi fiorellini delicati a cinque petali color pastello, dal bianco, al rosa, al rosso, al lilla sino al viola.

La pianta di Waxflower è un arbusto sempreverde originario dell’Australia e appartiene alla famiglia delle Myrtaceae. Presenta foglioline aghiformi profumate di colore verde chiaro e produce moltissimi piccoli fiorellini a cinque petali dalla consistenza cerosa (per questo motivo si chiama “fiore di cera”) variamente colorati a seconda della varietà, bianco, rosa, lilla, sino al violetto. Grazie alla resistenza alla siccità e alla lunga durata della fioritura, la Waxflower viene anche coltivata per produrre fiori recisi.