+39 080 8769072   info@apuliaplants.it

Prodotti

La Mimosa è originaria del continente australiano; in Italia resistono bene nei climi temperati del centro sud, ma si possono coltivare anche sulle coste dei grandi laghi del nord, ove possono beneficiare di temperature più miti. Il terreno ideale per la fioritura è quello tendenzialmente acido, con una buona struttura, che assicura una buona umidità, ma allo stesso tempo un buon drenaggio. Si consiglia di apportare sostanza organica (humus) periodicamente (una volta l’anno); nelle zone più fredde può essere coltivata in serra con l’accortezza di non far scendere la temperatura al di sotto degli 0 gradi.

L’Anigozanthos, conosciuta anche con il nome di Zampe di Canguro per la conformazione del fiore, è una pianta perenne rizomatosa, di origine australiana. Si pone a dimora in luogo soleggiato, o semiombreggiato; gli anigozanthos non temono il freddo e possono sopportare alcuni periodi di gelo anche intenso, in taluni casi durante l’inverno perdono la parte aerea e si sviluppano con l’arrivo della primavera. Hanno la capacità di immagazzinare nelle radici linfa acquosa, da utilizzare in caso di mancanza di annaffiature; per questo motivo sopportano senza problemi periodi anche lunghi di siccità.

Appartenente alla famiglia delle Caryophyllaceae, originaria dell’Europa occidentale (Francia e Spagna), l’Arenaria Montana è una pianta sempreverde caratterizzata da piccole foglie verde scuro. Produce un cuscino di moltissimi fiori piatti di colore bianco candido che ricoprono l’intera vegetazione. Essendo una pianta particolarmente rustica, si adatta benissimo a decorare giardini rocciosi. Fiorisce da aprile e predilige esposizioni soleggiate.

Appartiene alla famiglia delle Rutaceae ed è originaria dell’Australia. La Boronia è un arbusto sempreverde tipico delle zone costiere che presenta piccole foglie verde intenso dal profumo inconfondibile, aspro e pungente, tipico di tutti gli agrumi (appartiene, infatti alla stessa famiglia botanica) e produce piccoli fiori stellati di colore rosato a quattro petali. I fiori sono ricchi di oli essenziali e sono impiegati per la preparazione di infusi emozionali, ideali per ritrovare calma e serenità e combattere le ossessioni e l’insonnia. Predilige posizioni soleggiate e ben arieggiate, ha una fioritura che può durare tutto l’anno.

Appartenente alla famiglia delle Rutaceae, originario del Sud-Est asiatico, è una pianta sempreverde dai  fiorellini bianchi profumati, con frutti decorativi tondeggianti di colore arancione. Predilige posizioni soleggiate ed irrigazioni frequenti: i frutti delle piante ornamentali non sono commestibili

Con il nome comune Calla si indicano alcune specie di piante rizomatose, originarie dell’Africa. Le calle sono molto diffuse come piante in vaso. E’ possibile ottenere dallo stesso rizoma più fioriture, sempre migliori di anno in anno. Si coltivano in vasi capienti, con un buon terriccio ricco e soffice, in modo che i grossi rizomi possano sviluppare con facilità un buon apparato radicale. Purtroppo non è possibile indicare una regola ferrea per l’annaffiatura delle calle, in quanto il clima esterno o di casa influisce moltissimo sulle necessità idriche delle piante. Per permettere alle piante il riposo vegetativo invernale, non appena il fogliame comincia ad ingiallire, è necessario sospendere le annaffiature.

Arbusto caduco o sempreverde originaro dell’America settentrionale. La specie più coltivata nei giardini è sempreverde, a crescita lenta. Questi arbusti dal carattere rustico e che raggiungono circa i 2 metri di altezza, preferiscono posizioni luminose, anche esposte per alcune ore ai raggi diretti del sole; non temono il freddo invernale. Da marzo a ottobre, durante il periodo vegetativo e di fioritura, si consiglia di annaffiare abbondantemente, mantenendo quasi sempre il terreno umido, controllando però che non si formino dei ristagni d’acqua

La Cineraria “cruenta” appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è originaria delle Isole Canarie, benchè si sia sviluppata velocemente in tutta Europa. E’ una pianta pluriennale caratterizzata da un folto cespuglio di foglie molto ampie e di colore verde intenso. Produce moltissimi fiori a forma di margherita dalle diverse tonalità, azzurro, lilla, rosa, bianco, ecc, che ricoprono tutta la pianta. Per la sua particolare fioritura abbondante e il portamento cespuglioso è ideale per creare macchie di colore in aiuole e giardini.

Appartenente alla famiglia delle Fabaceae, originario dell’Africa settentrionale, Europa meridionale e dell’Asia, il Citysus Racemosus è un arbusto ibrido sempreverde con foglie trifogliate verde chiaro e fiori profumati di colore giallo vivo, raccolti in racemi terminali. Ideale per la decorazione dei giardini di tipo roccioso e per bordure o siepi divisorie.

L’Echium Fastuosum è una pianta rustica coltivata a scopo ornamentale in giardino e in vaso per la sua spettacolare fioritura. Gli steli, alti anche più di un metro, erbacei prima e legnosi dopo circa tre anni di vita, sono ricoperti da foglie ovali allungate, punteggiate e coperte da una fitta peluria di colore bianco argento. La Fioritura si ha nel periodo primavera – estate, e regala spettacolari fioriture anche nelle coltivazioni in vaso. Per fiorire abbondantemente richiede esposizioni luminose e soleggiate in zone preferibilmente riparate dal vento. Innaffiare le piante solo quando il terreno è perfettamente asciutto evitando gli eccessi idrici e senza bagnare le foglie.

Appartiene alla famiglia delle Compositae ed è originaria dell’Africa meridionale. L’Euryops è un arbusto perenne e sempreverde caratterizzato dalla fioritura abbondante e invernale. Cespuglio molto folto, con foglie argentate, produce grandi fiori di colore giallo, simili a margherite gialle e può essere facilmente impiegato per adornare giardini e aiuole, creando una “voluminosa” macchia di colore giallo anche durante l’inverno.

La Gardenia è una pianta originaria dell’Asia e delle regioni tropicali dell’Africa meridionale, appartenente alla famiglia delle Rubiaceae. E’ una pianta ornamentale sempreverde simbolo di eleganza, grazie al suo folto apparato fogliare verde lucido e agli splendidi fiori bianco candido dalla consistenza vellutata e dal profumo dolcissimo.

Il Garofano è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae e ha una provenienza incerta. Si ipotizza nasca nelle regioni del Mediterraneo, ma si conoscono moltissime varietà originarie dell’Asia e dell’Africa. Cespuglio dalle foglie strette e allungate di colore verde/grigio, produce i caratteristici fiori a cinque petali, singoli o a mazzetto, dalle sembianze più disparate, a seconda della varietà. Tra le piante più diffuse e coltivate al mondo, il fiore di garofano, tipicamente increspato e variamente colorato (rosso, rosa, bianco, giallo, violetto, screziato, e molti altri) ha assunto diversi significati nel simbolismo popolare nei diversi Paesi.  Grazie al suo profumo delicato, inoltre, è anche impiegato, una volta essiccato, per realizzare pout-pourri.

Appartenente alla famiglia delle Loganiaceae e originario dell’America centrale e settentrionale (è fiore nazionale della Carolina del Sud negli U.S.A.), il Gelsemium è una pianta rampicante sempreverde molto rustica e resistente che presenta foglie strette a allungate di colore verde brillante e produce piccoli fiori imbutiformi gialli e profumati. Per il suo aspetto e fragranza ricorda vagamente il gelsomino, tanto da essere conosciuto anche come “Gelsomino giallo”.

Appartiene alla famiglia delle Geraniaceae ed è originario del Sud Africa. Il Geranio è una delle piante perenni più diffuse in Europa e maggiormente utilizzata per la decorazione dei balconi. Conta un altissimo numero di varietà e si presenta come un cespuglio di foglie verde chiaro, rotondeggianti, pelose e carnose, caratterizzate da una zona interna più scura (da qui il nome “Zonale”). I fiori sono coloratissimi (bianco, rosa, rosso, lilla, viola, ecc.) a cinque petali raccolti in “ombrelli” all’estremità degli steli. Le varietà “Edera” e “Parigino” si distinguono per il loro portamento quasi ricadente, per la conformazione e il colore della foglia, molto più piccola, arricciata e dai colori più brillanti, nonché per i petali dei fiori, anch’essi più piccoli del comune. Queste varietà ibride sono anche maggiormente resistenti alle avversità climatiche e alla siccità.

E’ una pianta che viene da lontano: è originaria dell’Australia ma si adatta bene al nostro clima mediterraneo. La Grevillea appartiene alla famiglia delle Proteaceae, fiorisce in primavera e presenta fiori dal lungo calice che si sviluppano in riccioli colorati da cui spuntano piccoli stomi flessi e un unico pistillo. Esistono diverse specie di Grevillea, alcune possono essere anche coltivate in zone costiere in quanto riescono a sopportare la salsedine marina. Nella maggior parte delle specie i fiori sono molto nettariferi per cui sono ottime piante per attirare insetti ed uccelli.